MOBILITA’ VOLONTARIA ORDINARIA E STRAORDINARIA USB “DETTA” LE PROPRIE CONDIZIONI. PENA LA NON SOTTOSCRIZIONE DELL’ACCORDO, DOPO IL FLOP DEL PRECEDENTE BANDO

Roma 20 settembre 2017.

Come previsto nella nota a verbale in cui USB firmò lo scorso anno l’Accordo sulla Mobilità, durante il corso della prima riunione, sono emerse tutte le criticità che avevamo evidenziato.

Criticità che per il corrente anno dovranno essere recepite nel bando, pena la NON sottoscrizione dell’Accordo, la cui pubblicazione presumibilmente, è prevista per fine anno.

 

Nel primo incontro tenutosi ieri con lo Stato Maggiore Difesa – 1° Reparto, USB ha ribadito la ferma contrarietà circa i criteri dei punteggi attribuito sulla mobilità volontaria e reimpieghi, limitatamente ai casi riconducibili a situazioni particolari quali:  

Ø  "l’affidamento a carico al richiedente della prole in età scolare, così come risultante dal provvedimento del giudice competente, ovvero laddove dagli atti ufficiali del procedimento emerga la necessità di procedere al trasferimento dell’interessato nella sede di residenza del minore, al fine di tutelarne gli interessi;" per il quale riteniamo innalzare in modo considerevole l’aumento del punteggio;

Ø  “Dipendente vedovo/a con prole nella minore età”. Per tali casi chiediamo la rimozione dalle tabelle dei criteri e l’introduzione nei casi di particolare gravità.

 

Non entrando nel merito delle particolarità e criticità emerse durante detta riunione ci limiteremo a solo tre casi che saranno condizione indispensabile per il proseguo della trattativa in corso.

 

  1. Le posizioni funzionali non dovranno essere subordinate alle TOO vigenti negli Enti e dovranno essere formalizzate sulle esigenze funzionali degli Enti dopo un esame congiunto con le RSU ed OO.SS. Territoriali. 
  2. L’eventuale aggiudicazione dei posti a bando, determinato dalle graduatorie definitive, non dovrà essere oggetto di esclusione nel caso ciò determini una vacanza organica nel propri Ente.
  3. Discriminazione del personale di 1a AREA che non troverebbe utile impiego in quasi la totalità degli Enti.

 

 Coordinamento Nazionale O.S USB P.I. Difesa