ACCORDO FUA 2017 – USB NON FIRMA PER GRAVI INGERENZE DA PARTE DEL DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

Roma - 06 Ottobre 2017 In riferimento alla nota prot. Nr. 0054411 del 29 settembre 2017 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica – Servizio Contrattazione Collettiva, la scrivente O.S. NON SOTTOSCRIVE  la bozza di accordo definitivo FUA 2017, rivisto e stravolto secondo i criteri impartiti in base ai quali le progressioni economiche non dovranno interessare più del 50% della platea dei potenziali beneficiari.

 

La decisione di NON sottoscrivere la bozza di accordo definitivo deriva essenzialmente dalla grave e penalizzante ingerenza di tale Servizio della Funzione Pubblica che, seppur organo di controllo, ha rilevato il precitato limite del 50% in maniera del tutto inopportuna quanto al merito e alle tempistiche, da cui conseguirà il grave pregiudizio arrecato a danno di migliaia di Lavoratori che, inevitabilmente, verranno esclusi dalle progressioni economiche. Tale rilievo, a parere della scrivente O.S., elude il Valore della Contrattazione e delle singole voci di spesa che non possono essere assoggettati a osservazioni da parte di Organi terzi, se non per la parte amministrativa.

   

USB PI da atto alla Direzione Generale del Personale civile di essersi adoperata, nel rispetto delle vigenti normative, al fine di ottenere unanime consenso mediante sottoscrizione da parte di tutte le OO.SS e chiede cortesemente che la presente nota sia acclusa all’accordo definitivo e ne costituisca parte integrante.  

 

Coordinamento Nazionale O.S USB P.I. Difesa