Ex Arsenale Militare di Pavia: RdB Difesa chiede la corresponsione dell'indennità di mobilità in riferimento agli accordi vigenti nel momento delle sottoscrizione delle concertazioni e delle determinazioni in sede locale.

Roma -

Al Ministero della Difesa

Direzione Generale per il Personale Civile

Direttore Generale

Viale dell’Università, n. 4 - ROMA

 

Oggetto: indennità di mobilità.

Le modifiche riguardanti la disciplina dell’indennità di mobilità, intervenute con la sottoscrizione dell’accordo per il Fondo Unico di Amministrazione 2010 in data 3/11/2010, hanno aperto una problematica di elevato spessore per il personale interessato che ha espresso il proprio gradimento in relazione alle regole che governavamo l’indennità in questione in applicazione della disciplina prevista dall’allegato 12 dell’accordo FUA anno 2009.

Tale situazione, punto fermo in fase di reimpiego, è stata successivamente ribadita anche  con  circolare prot. 42272 del  24/5/2010  emanata  da  codesta Direzione Generale e notificata a tutto il Personale.  

Questa Organizzazione Sindacale, come più volte rappresentato sul tavolo nazionale, ritiene che l'indennità di mobilità debba essere riferita agli accordi vigenti nel momento delle sottoscrizione delle concertazioni e delle determinazioni in sede locale.  

Confidando in un sollecito intervento, porgiamo distinti saluti.

Coordinamento Nazionale RdB Difesa    

Roma, 9 dicembre 2010

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni