FUA 2012: regole ingiuste e penalizzanti.

Roma -

A seguito dei rilievi del Ministero dell'Economia e Finanze e della Funzione Pubblica sull'ipotesi di accordo del FUA 2012, questa mattina USB Difesa ha incontrato il delegato alla contrattazione dott. Preti al fine di concordare la "messa a punto" dell'accordo sulla distribuzione delle risorse.

Concretamente la modifica dell'accordo riguarda la cancellazione di tutte quelle eccezioni riguardanti le assenze dal servizio per le “particolari posizioni di lavoro” e l'indennità di mobilità (trattamento economico di trasferimento) che i lavoratori oggetto di procedure di reimpiego continueranno a percepire.

Si conferma ancora una volta l'accanimento dello Stato verso i dipendenti e la volontà di annullare qualsiasi forma di conflittualità tra le parti in sede di contrattazione decentrata affinchè le amministrazioni abbiano ampia possibilità di manovra.

USB Difesa, avendo già espresso un giudizio complessivamente negativo sull’ipotesi di accordo per la distribuzione del Fondo Unico di Amministrazione 2012, ha preso atto delle "novità" e abbandonato la riunione, lasciando alle OO.SS. firmatarie l'apprezzamento per uno strumento ancora più vessatorio e discriminante per la distribuzione del salario accessorio per dipendente.

Riteniamo "obbligatorio" rivolgere la nostra rabbia di dipendenti perseguitati verso le istituzioni e i loro complici privilegiati che senza tregua, obbedendo a dettami normativi ingiusti e penalizzanti, continuano ad infierire e perseguitare i lavoratori.

 

CONTRO GLI EFFETTI DELLA SPENDING REVIEW

PER L'ABROGAZIONE DELLA LEGGE BRUNETTA

PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO

PER LA REINTERNALIZZAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI ESTERNALIZZATI 

 

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni