Il Direttore Generale di Persociv si pronuncia sulle istanze del personale civile per la corresponsione dell'indennità operativa mensile di campagna.

Roma -

Finalmente qualcuno si degna di esprimere, anche se in modo negativo, un parere sulla problematica dell'indennità operativa di campagna.

Chiaramente questo è il giudizio "di parte" dell'Amministrazione con il quale purtroppo dovremo confrontarci in sede legale poichè è ben chiaro che non sussiste nessuna possibilità di venirne a capo in altro modo.   

__________________________________________________________________________________________ 

Oggetto: istanze del personale civile per la corresponsione della indennità operativa mensile di campagna.

Continuano a pervenire, da parte di numerosi dipendenti civili, istanze dirette ad ottenere il riconoscimento, ai sensi dell'art. 5, comma 9, del Decreto del Presidente della Repubblica 31 luglio 1995, n. 394, dell'indennità operativa di campagna prevista per il personale militare.

Visto che il citato D.P.R. concernente il "Recepimento del provvedimento di concertazione del 20 luglio 1995" attribuisce al solo personale militare delle Forze Armate (Esercito, Marina e Aeronautica), la sopra citata indennità, le istanze in oggetto non possono trovare accoglimento.

La presente deve essere portata a conoscenza di tutto il personale civile a cura dei singoli enti di servizio, in risposta alle istanze già presentate, nonché a quelle che dovessero essere presentate, sia nella forma di istanza-diffida che di costituzione in mora.

La stessa è pubblicata sul sito www.persociv.difesa.it area circolari alla data di protocollo sopra indicata.

A tal fine, gli Enti in indirizzo sono tenuti ad assicurare la diramazione agli enti dipendenti.

IL DIRETTOREGENERALE (Dir. Gen. Dr. Carlo LUCIDI)

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni