Incontro Agenzia Industrie Difesa: il progetto della parziale riconversione delle attività presso lo Stabilimento di Torre Annunziata.

Roma -

In data odierna, si è svolto un incontro presso l’Agenzia Industrie Difesa per l’esposizione alle Parti Sociali Nazionali del progetto di una parziale riconversione delle attività svolte presso lo Stabilimento di Torre Annunziata.

 

Il D.G. On.Airaghi, premettendo che per lo stabilimento di Torre Annunziata ci sarà un’ulteriore riduzione di attività d’Istituto, ha illustrato come l’A.I.D. stia definendo un progetto di riconversione di parte dell’Ente in attività diverse.

 

Pur mantenendo gli obiettivi strategici delle attività industriali e il livello occupazionale dell’ente, la nuova attività consisterà nel recupero, riutilizzo e/o rivendita di quei particolari d’interesse del parco automezzi in disuso della Difesa che si dimostrino appetibili sia per il mercato privato che pubblico.

 

Creando un valore aggiunto per la Difesa e per l’A.I.D., si garantirebbe un futuro lavorativo ai dipendenti di Torre Annunziata con prospettive future di nuove assunzioni e, al contempo, si sgraverebbe l’Amministrazione Difesa dall’onere di smaltire la gran mole di mezzi da “rottamare”.

 

La prima parte della commessa riguarderà 87 automezzi con l’utilizzo di circa 50 dipendenti. Sarà quindi necessaria una riconversione dei dipendenti ai quali sarà garantita la necessaria formazione per l’espletamento in sicurezza delle nuove attività, ponendo l’accento come la riconversione dei lavoratori debba assolutamente avvenire attraverso la loro volontarietà.

 

Si prospetta la possibilità di un coinvolgimento, per tali lavorazioni, anche di altri Enti dell’Agenzia che comunque richiederà l’apporto di Società private.

 

La RdB Difesa ha accolto positivamente tale progetto, peraltro non del tutto nuovo, poiché si tratta di riconversione in attività ad usi civili e, per la prima volta, con prospettive che possono dare un futuro all’Ente anche con una prospettiva di nuove assunzioni.

 

La RdB Difesa ha richiesto che, preliminarmente ed in tempi brevi, sia definito ed esplicitato il progetto (con gli obiettivi, le risorse, il personale coinvolto) alla RSU ed alle OO.SS. di Torre Annunziata.

 

La RdB Difesa ha richiesto di prevedere l’istituzione di un’incentivazione per i dipendenti che contribuiranno all’espletamento delle nuove attività e la tracciabilità della provenienza degli automezzi da accogliere al fine di assicurare la massima sicurezza.

 

Infine, la RdB Difesa sollecitato il Direttore Generale, in virtù dell’obiettivo del pareggio in bilancio nel 2011, la predisposizione di un progetto industriale per ogni Ente dell’A.I.D. affinché siano salvaguardati gli attuali livelli occupazionali e siano concretamente gettate le basi per garantire improrogabili assunzioni di giovani che acquisiscano e trasmettano le conoscenze lavorative tipiche degli Enti.

 

                              Magrini Ettore – Esecutivo Nazionale RdB Difesa

                              Percuoco Vittorio – Responsabile Aziendale RdB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni