LA RSU E LE OO.SS. DELLO STABILIMENTO MILITARE "SPOLETTE" di TORRE ANNUNZIATA (NA) DENUNCIANO L'INQUIETANTE E SCONCERTANTE COMPORTAMENTO DELLA DIREZIONE DELL'ENTE. La richiesta d'incontro al Direttore Generale.

Napoli -

LA RSU E LE OO.SS.

STABILIMENTO MILITARE “SPOLETTE” TORRE ANNUNZIATA (NA)

All’ AGENZIA INDUSTRIE DIFESA

R O M A

ALLE OO.SS.:

NAZIONALI

REGIONALI

PROVINCIALI

TERRITORIALI

                                                                                              

 

LA RSU E LE SCRIVENTI OO.SS. DI QUESTO STABILIMENTO, CON LA PRESENTE, INTENDONO ESPRIMERE ED ESPORRE ALLA VOSTRA ATTENZIONE LA CRESCENTE PREOCCUPAZIONE RELATIVAMENTE AL FUTURO DELLO STABILIMENTO MILITARE “SPOLETTE” DI TORRE ANNUNZIATA, ALLA LUCE DELL’INQUIETANTE E SCONCERTANTE COMPORTAMENTO DELLA DIREZIONE DELL’ENTE.

 

SI HA ORMAI LA PIENA CONSAPEVOLEZZA CHE E’ STATO DEFINITIVAMENTE DISATTESO IL COMPITO PRINCIPALE AFFIDATO AL COL. VOLPE, QUELLO DI PRODIGARSI PER UN RILANCIO PRODUTTIVO DI QUESTO STABILIMENTO, FACENDOSI PARTE DILIGENTE PER REPERIRE NUOVE COMMESSE ED ATTIVARSI NELLA RICERCA DI OPPORTUNITA’ LAVORATIVE ALTERNATIVE A QUELLE TRADIZIONALMENTE ESEGUITE.

 

E’ ORMAI PALESE CHE, CON LA REALIZZAZIONE DEGLI ULTIMI LOTTI DI BOMBE A MANO (ULTIMO RETAGGIO DI UNA COMMESSA RISALENTE A PIU’ DI UN QUARTO DI SECOLO FA), SI ESAURIRANNO DEFINITIVAMENTE LE ATTIVITA’ DELLO SPOLETTIFICIO E DALLA META’ DEL PROSSIMO ANNO NON VI SARA’, PRATICAMENTE, PIU’ LAVORO PER I CIRCA DUECENTO DIPENDENTI.

 

ALLA LUCE DI QUANTO APPENA ESPOSTO, L’UNICO OBIETTIVO CHE SEMBRA STARE A CUORE AL NOSTRO DIRETTORE E’ QUELLO DI ANTEPORRE ENTRO LA FINE DELLA GESTIONE UN SEGNO POSITIVO AL BILANCIO ECONOMICO, PER METTERSI IN “BUONA LUCE” AL COSPETTO DEI DIRIGENTI CENTRALI DELL’AGENZIA INDUSTRIE DIFESA ED AUMENTARE LE PROPRIE CREDENZIALI DI CARRIERA.

 

IL FATTO GRAVE E’ CHE  INTENDE RAGGIUNGERE QUESTO TRAGUARDO NON  ATTRAVERSO UN RILANCIO PRODUTTIVO DELL’OPIFICIO (MANCANZA DI UN PIANO   INDUSTRIALE A MEDIO E LUNGO TERMINE), BENSI’ TRAMITE UNA STRATEGIA FATTA DI ALIENAZIONI, PROBABILMENTE, ANCHE DI PREZIOSI BENI DELL’ENTE E SOTTOPONENDO I LAVORATORI A CONTINUI SACRIFICI E PRIVAZIONI.

 

LA DIREZIONE DELLO STABILIMENTO NON HA INDUGIATO A “SVENDERE” LO STABILIMENTO UN TANTO A CHILO, LIQUIDANDO COME ROTTAMI DI METALLO, TONNELLATE DI MACCHINARI ED ATTREZZATURE (ALCUNE, PROBABILMENTE, ANCORA PERFETTAMENTE FUNZIONANTI ED ALTRE ADDIRITTURA ACQUISITE DA POCHI ANNI!!) PER UN IMPORTO TOTALE CHE RASENTA IL MEZZO MILIONE DI EURO!!!

 

PER QUANTO POI RIGUARDA I SACRIFICI “IMPOSTI” ALLE MAESTRANZE, DOPO AVER LESINATO IL GASOLIO DA RISCALDAMENTO NEI RIGIDI MESI INVERNALI ED AVER “RAZIONATO” ACQUA ED ENERGIA ELETTRICA IN REPARTI ED UFFICI, L’ULTIMA GENIALATA DEL COLONNELLO VOLPE E’ QUELLA DI “CACCIARE” DALLO STABILIMENTO (AVVALENDOSI DI UNA NORMATIVA DEL MINISTRO BRUNETTA CHE, PER INCISO,  NON “OBBLIGA”, MA DA’ SOLO DISCREZIONALITA’ ALLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE DI EVENTUALMENTE APPLICARLA), PENSIONANDO 10 LAVORATORI “COLPEVOLI” DI AVERE RAGGIUNTO I 40 ANNI DI SERVIZIO CONTRIBUTIVI.

 

TRA L’ALTRO, EGLI HA INTRAPRESO TALE INIZIATIVA IN ASSOLUTA CONTROTENDENZA CON QUANTO DETTATO DALL’ A.I.D. (PER SUA STESSA AMMISSIONE), TANT’E’ CHE IN NESSUN’ALTRO STABILIMENTO DELL’AGENZIA SI E’ VERIFICATA UNA COSA DEL GENERE.

 

CIO’, OLTRE A PRIVARE INGIUSTAMENTE TALI DIPENDENTI DI UNA COSPICUA PARTE DEL REDDITO MENSILE ( MOLTI DI ESSI HANNO ANCORA FIGLI IN ETA’ SCOLARE DA MANTENERE), PRIVA LO STABILIMENTO DI PREZIOSE PROFESSIONALITA’ DI LUNGO CORSO CHE SARA’ DIFFICILE, SE NON IMPOSSIBILE, SOSTITUIRE.

 

CIO’ CHE LASCIA INTERDETTI, INOLTRE, E’ CHE I SACRIFICI SONO “IMPOSTI” ESCLUSIVAMENTE ALLE MAESTRANZE, MENTRE LA DIREZIONE DELL’ENTE CONTINUA INEFFABILMENTE AD “AUTOELARGIRSI” MIGLIAIA E MIGLIAIA DI EURO DI STRAORDINARI ED INDENNITA’ VARIE (17.000 EURO SOLO PER IL 2008!!!).

 

E, DULCIS IN FUNDO, HA ASSUNTO IN FORZA ALL’ENTE  UN CANE “PASTORE TEDESCO” ASSEGNANDOGLI, ESCLUSIVAMENTE, UN DIPENDENTE (ESONERANDOLO DAI SUOI COMPITI DI MAGAZZINIERE),  PER IL SUO ACCUDIMENTO, NOTTE E GIORNO, OLTRE A PROVVEDERE, A SPESE DELLO STABILIMENTO,  AL SUO MANTENIMENTO FISICO E SANITARIO, IL TUTTO GIUSTIFICATO DA IPOTETICI MOTIVI DI SICUREZZA.

 

E’ INTENTO DELLE SCRIVENTI OO.SS., IN PROSPETTIVA DELL’APPROSSIMARSI DELLA VERIFICA DEFINITIVA SUL FUTURO DEGLI ENTI IN AGENZIA, FISSATA PER IL 31/12/2010, DI CONTRASTARE CON OGNI MEZZO L’ATTUAZIONE DELLO SCIAGURATO PROGETTO DIREZIONALE TESO ESCLUSIVAMENTE A “FARE CASSA”,  A DISCAPITO DELLE RISORSE PROFESSIONALI ED UMANE DELLO STA.MI.SPOLETTE RITENUTE ASSOLUTAMENTE “SACRIFICABILI” SULL’ALTARE DELL’ECONOMICA GESTIONE.

 

A TAL PROPOSITO SI PREANNUNCIA UN PERCORSO DI INIZIATIVE TESE A:

1) CONVOCARE UNA ASSEMBLEA DEI LAVORATORI PER IL 07/10/2009;

2) INIZIATIVA DI SCIOPERO PREVISTA PER IL 28/10/2009;

3) SENSIBILIZZARE L’OPINIONE PUBBLICA TRAMITE CONFERENZE STAMPA PER IL 14/10/2009,

PER CREARE L’AVVIO DI UNA FASE NEGOZIALE ATTA A COSTRUIRE CONDIZIONI DI RILANCIO DELL’ENTE.                                   

RSU

CGIL – CISL – UIL – CONFSAL - RDB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni