La "spending review" dell'Agenzia Industrie Difesa: ombre sul futuro degli stabilimenti di Baiano di Spoleto e Noceto di Parma.

Roma -

Il progetto dell'Agenzia Industrie Difesa per la costituzione del “Polo di Munizionamento e di Demilitarizzazione” prevede l'accorpamento dello Stabilimento di Baiano di Spoleto con quello di Noceto di Parma.

La forte apprensione e contrarietà generatasi tra le maestranze per il timore di una forzatura che potrebbe ridurre la tutela delle specifiche professionalità, sui contratti interinali e sulla mancata previsione del pareggio di bilancio, ha indotto la RSU dello Spolettificio di Baino a scrivere una lettera aperta indirizzata ai vertici del Ministero della Difesa, A.I.D. e Organizzazioni Sindacali Nazionali. 

La grande eco prodotta dai mass media ha interessato le istituzioni comunali e parlamentari - presentata una interrogazione parlamentare al Ministro della Difesa - e ha indotto l'Agenzia Industrie Difesa a produrre un documento dettagliato sul progetto di accorpamento nonchè indire per il prossimo 14 novembre un incontro con le parti sociali.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni