Commissione Difesa al Senato: interrogazione riguardante lo Stabilimento Genio di Pavia.

Roma -

Pubblichiamo l'interrogazione posta in Commissione Difesa al Senato e la risposta del sottosegretario Cossiga riguardante l'urgenza di convocare un incontro con tutte le autorità per scongiurare la totale chiusura dell'ente e per il mantenimento anche in parte dei livelli occupazionali a Pavia.

 

Questo in ragione del fatto che, nella precedente legislatura, era stata avanzata la proposta di delocalizzare parte delle lavorazioni effettuate dal Polo Mantenimento di Piacenza per ridefinire così una nuova missione aziendale e portare lavoro ai lavoratori. 

 

Al contrario, la maggior parte dei lavoratori dell'Arsenale è destinata al ricollocamento sul Polo di Piacenza e su enti di Milano dove, sul primo è in corso un ridimensionamento di struttura progettata per meno di cinquecento dipendenti, mentre per i secondi è in via di definizione un accordo tra il Comune e il Ministero della Difesa che prevede la cessione di aree militari, determinando così un pesante degrado delle condizioni di vita per la costante incertezza sulla sede di lavoro.

 

La risposta del sottosegretario Cossiga elude le problematiche poste e si dimentica degli impegni presi nell’incontro del 4 luglio con le OO.SS. Nazionali dove si rendeva disponibile all’attivazione di un tavolo permanente per assicurare al personale il giusto sostegno.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni