IL MINISTRO MANTENGA GLI IMPEGNI ASSUNTI SUI RISPARMI DI SPESA DELLA LEGGE MASSACRO 244/2012

Roma -

FONDO RISORSE DECENTRATE 2020

Roma 01 ottobre 2020. USB ritiene che l’incontro tenutosi in data 30/09/2020 con la Direzione Generale per il Personale Civile, avente ad oggetto il FRD 2020, sia inutile e privo in entrambe le bozze di Accordo, degli impegni assunti nei confronti dei Lavoratori di Prima Area e risorse da far confluire nel Fondo, come riportato nella nota congiunta acclusa all’Accordo FRD 2019.  

Lo consideriamo inutile poiché è impensabile discutere riguardo le solite risorse irrisorie, prive degli stanziamenti derivanti dai risparmi di spesa della Legge 244/2012, come promesso e disatteso dal Ministro.

Reputiamo il Direttore Generale irrispettoso degli impegni assunti, con particolare riferimento ai Colleghi di Prima Area, i quali non possono essere oggetto dell’ennesima beffa a loro danno, in considerazione anche della discriminazione riconosciuta dal CUG (Comitato Unico di Garanzia), Organo di diretta collaborazione con il Ministro. 

E’ del tutto evidente che USB non può che ritenere tale incontro inconcludente ed improduttivo, stanti le risposte blande fornite dal Direttore Generale in merito a precise domande formalizzate dalla delegazione sindacale, quale il FESI del Personale transitato. Tanto in ossequio ai dettami previsti dall’art. 1805 bis, comma 1, la cui somma da confluire nel FRD, deve essere versata “annualmente e per l’intera permanenza del Militare transitato nei ruoli del Personale civile della Difesa”.

Infine, come promesso, abbiamo esposto in modo chiaro ed inequivocabile, la scontentezza e rabbia dei Lavoratori circa il mancato pagamento degli emolumenti spettanti, nonostante trattasi di vera e propria elemosina. 

Al fine di evitare tutto ciò, USB ha chiesto di integrare le bozze di Accordo con apposite clausole di garanzia a tutela di Tutti i Lavoratori Civili della Difesa, nelle quali siano riportate date certe e non aleatorie o discrezionali. Per quanto attiene il Personale addetto al Servizio di vigilanza o interessato dalle particolari posizioni di lavoro, USB ha osservato che le indennità previste, devono essere percepite dagli interessati entro il mese successivo, sino a renderle fisse e continue.

Se quanto esposto non sarà recepito dall’A.D., USB anticipa la NON sottoscrizione dell’’Accordo.  

COORDINAMENTO NAZIONALE DIFESA

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni