Ex sinadacalista CISL assunto come Dirigente Responsabile per l'Ufficio Risorse Umane e Relazioni Sindacali dall'Agenzia Industrie Difesa.

Roma -

 

L'Agenzia Industrie Difesa ha bandito, in data 25 novembre 2010 con scadenza 15 dicembre 2010, un concorso pubblico per Dirigente Responsabile per la funzione di "Ufficio Risorse Umane e Relazioni Sindacali", con contratto di lavoro a tempo determinato, che si è concluso in data 24 marzo 2011 e vede vincitore il sig. Giuliano CAFFARATA.

 

Alla faccia del salto della quaglia!!

 

Tutti lo ricorderanno come uno dei sindacalisti artefici e responsabili del traghettamento degli enti e del personale dall'area tecnico-industriale della Difesa all’Agenzia Industrie Difesa che, operando secondo i principi del mercato e della libera concorrenza, ha dato inizio alla privatizzazione di un'importante settore di questo dicastero e della Pubblica Amministrazione.

 

Non è trascorso molto tempo da quando l'ex responsabile nazionale della CISL ha lasciato il suo incarico e terminato l'impiego nell'Amministrazione Difesa per riapparire con altre vesti, quelle vere diciamo noi, da sempre indossate ma ben mascherate dall'impegno nel difendere gli interessi dei lavoratori.

 

Tutto questo è la prova, divenuta ormai una consuetudine, di come soggetti eticamente discutibili si avvalgono del loro status o del servizio prestato per rivestire ruoli in antitesi con la stessa funzione rivestita poco tempo prima.

 

La nostra primaria preoccupazione non è certo data da questo pur sempre discutibile evento ma da quello che si cela dietro la "scelta" di porre un ex sindacalista come dirigente dell'Ufficio Risorse Umane e Relazioni Sindacali.

 

"Chi meglio di lui" che ha esperienza, conoscenza e capacità per la spallata finale?

 

Un apprezzamento lo indirizziamo anche all'Agenzia Industrie Difesa che, in continuità per l'assenza di principi morali, preferisce sceglire come dirigente un non titolato ad un titolato a rivestirne ruolo e funzione.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni